Nella seduta del 16 luglio il Senato ha rinnovato la fiducia al Governo sul decreto rilancio già licenziato dalla Camera senza ulteriori modifiche che diventa così legge dello stato. E’ quindi stata pubblicata sulla gazzetta ufficiale la legge 17 luglio 2020, n. 77, di conversione con modifiche del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. decreto Rilancio), recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. Viene esteso l’utilizzo alle seconde case e viene confermato il superbonus 110% anche per interventi di cui all’articolo 16 del decreto legge n. 63 del 2013 sisma bonus e all’articolo 14 del decreto legge n. 63 del 2013  ecobonus. Grande novità del decreto superbonus 110% è la possibilità di optare per lo sconto diretto in fattura e la cessione del credito. Molte sono le opere che possono rientrare nel superbonus 110% e possono essere suddivise tra interventi trainanti, che fruiscono direttamente del superbonus e interventi trainati che godono del superbonus 110% solo se effettuate contestualmente a interventi trainanti.

Determinante per l’ecobonus sarà il miglioramento, ove possibile,  di almeno due classi energetiche da dimostrare attraverso l’asseverazione  prodotta da tecnico abilitato comprendente attestatato di prestazione energetica prima e dopo l’intervento.

Per la cessione del credito sono poi necessari ulteriori adempimenti comprendenti progetti, asseverazioni, e attestati di congruità delle spese rilasciati da professionisti abilitati, il tutto condito da visto di conformità che attesti la sussistenza dei presupposti  rilasciato da soggetto incaricato della trasmissione telematica delle dichiarazioni (dottori commercialisti, ragionieri, periti commerciali e consulenti del lavoro) o da responsabile dell’assistenza fiscale dei CAF.

L’agenzia delle entrate, in attesa di ulteriori indicazioni ha predisposto la Guida Superbonus 110%

Diventa a questo punto pressochè indispensabile affidarsi a professionista che verifichi a priori la reale possibilità di ottenere i benefici.